A proposito di AdBlue

Che cosa è AdBlue ed a cosa serve?

AdBlue è un liquido incolore molto purificato. Contiene acqua demineralizzata e urea (32.5%). AdBlue è utilizzato nei motori diesel ed è anche conosciuto con i seguenti nomi DEF, ARLA 32 o AUS 32 fuori Europa.

Il componente attivo principale dell’AdBlue è l’ammoniaca. Si tratta di un processo chimico che si raggiunge idrolizzando l’urea automobilistica, materia prima principale di AdBlue. L’urea è anche utilizzata nella produzione di fertilizzanti e in molte altre applicazioni.

AdBlue è utilizzato nei motori diesel con tecnologia SCR. Questa tecnologia (Riduzione Catalitica Selettiva, SCR per le sigle in inglese) riduce le emissioni nocive (NOx).

L’AdBlue è iniettato nel catalizzatore del sistema SCR , dove innesca una reazione chimica con l’ammoniaca. Questa reazione converte gli ossidi di azoto tossici (NOx) in azoto (N2) e vapore acqueo (H2O).Sia il vapore acqueo sia l’azoto sono gas innocui e naturalmente presenti nell’ambiente.

Ho bisogno di AdBlue?

Se utilizzate una macchina moderna dotata di un motore diesel con un catalizzatore SCR, avrete bisogno di AdBlue.

Perché ho bisogno di AdBlue?

Il vostro veicolo ha bisogno di AdBlue per ridurre la produzione di NOx. A causa delle sempre più restrittive normative sulle emissioni, i motori diesel dovranno funzionare in modo più pulito. Gli standard NOx si sono perfezionati per i veicoli destinati al trasporto così come per i veicoli non stradali e le vetture per passeggeri.

Tutti i fabbricanti di vetture commerciali dovranno soddisfare gli standard delle categorie Euro 5 ed Euro 6 sulle emissioni per i motori diesel. Nonostante gli standard per le emissioni di categoria Euro 5 possano essere soddisfatti da tecnologie diverse, gli standard di categoria Euro 6 (in vigore da gennaio 2014) richiedono l’uso della Riduzione catalitica selettiva con AdBlue.

AdBlue è pericoloso?

No, AdBlue non è una sostanza pericolosa. Non ha effetti significativi o pericoli critici noti. La materia prima, ovvero l’urea è  perfino presente naturalmente nel nostro apparato digerente. Ciò nonostante, sconsigliamo vivamente di ingerire o d’inalare vapori di AdBlue per evitare possibili rischi di reazioni allergiche.

AdBlue è una sostanza corrosiva e può dissolvere i materiali che non sono elencati tra i materiali a prova di AdBlue nella norma ISO 22241. Questi materiali potrebbero innescare malfunzionamenti nel vostro catalizzatore SCR. Potete trovare altre informazioni sulle proprietà e precauzioni di sicurezza nella Scheda Informativa sulla Sicurezza dei Materiali, da scaricare nel sito web www.greenchem-adblue.com.

AdBlue e le normative sulle emissioni

La mia vettura è soggetta a questa normative sulle emissioni?

La normative europea sulle emissioni delle categorie 1-6 si applica ai motocicli, ai veicoli pesanti (autobus, camion) ed alle autovetture. Tuttavia, non tutti i veicoli devono rispettare gli stessi standard.

La normativa delle fasi I a IV si applica alla maggior parte delle vetture non stradali usate in edilizia, per l’agricoltura e per altre
applicazioni. Se avete necessità di utilizzare la tecnologia SCR e, di conseguenza, AdBlue, questo dipenderà dai livelli di emissione della vostra macchina o veicolo.

Potrete ottenere maggiori informazioni sull’applicazione della normativa sul vostro veicolo rivolgendovi al fabbricante del mezzo.

Normativa sulle emissioni nell’Unione Europea

Normativa relativa ai veicoli per il trasporto

Categoria EURO 6
La categoria Euro 6 entrerà in vigore nel 2014. Influenzerà specialmente gli standard dei veicoli con motori diesel, richiedendo una successiva riduzione delle emissioni di NOx e di idrocarburi. Di conseguenza, il sistema SCR e AdBlue saranno di vitale importanza per garantire la soddisfazione degli standard Euro 6. La normativa Euro 6 entrerà in vigore per i camion immediatamente a partire da gennaio.
Le nuove autovetture dovranno rispettare questa normativa prima di settembre 2014; e a gennaio 2015, tutte le auto di nuova consegna dovranno soddisfare gli standard della categoria Euro 6.

Categoria EURO 5 (715/2007/EC)
La categoria Euro 5 è stata introdotta nell’UE nel 2009. Essa propone la limitazione delle emissioni dannose degli automezzi
pesanti (HGVs).

Categoria EURO 4 (98/69/EC, 2002/80/EC)
La categoria Euro 4 è stata introdotta nell’UE nel 2005. Essa proponeva una nuova limitazione delle emissioni dei veicoli diesel e benzina.Nella categoria Euro 4 sono state limitate per la prima volta le emissioni di NOx.

Categoria EURO 3 (98/69/EC)
La categoria Euro 3 è stata introdotta nell’UE nel 1999. Essa limitava le emissioni diesel delle vetture. La categoria Euro 3 includeva anche una normativa per gli automezzi pesanti.

Categorie EURO 1 & 2 (91/441/EEC, 93/59/EEC & 94/12/EC, 96/69/EC)
La categoria Euro 1 entrò in vigore nel 1993, stabilendo gli standard di emissioni per i veicoli commerciali e i camion leggeri. Fu l’inizio di un processo di riduzione graduale delle emissioni di tutti i tipi di motori per migliorare la qualità dell’aria in Europa. La categoria Euro 1 fu subito seguita da quell’Euro 2, nel 1996, che includeva una normativa specifica per i motocicli.

  

Normative per veicoli non stradali

Fasi III e IV e Fase IV B
Tenendo conto di una più ampia gamma di veicoli non stradali, le Fasi III e IV contengono standard ancora più elaborati ed esigenti. La Fase IV sarà introdotta nel 2014. Per dare risposta a questi standard di emissioni, praticamente tutti i produttori
dovranno utilizzare AdBlue. La Fase IV B è stata introdotta nel 2011 portando i più importanti fornitori di veicoli non stradali verso l’implementazione della tecnologia SCR.

Fasi I e II (1997-2004)
Le prime normative per motori diesel per veicoli non stradali furono introdotte nel 1997. Queste fasi non includono ancora i motori ferroviari, i motori per le navi e quelli degli aerei.

Dove posso acquistare AdBlue?

AdBlue è ampiamente disponibile in taniche da 10 e 20 l, in barili da 200 l e in contenitori intermedi per merci (IBC) da 1000L; o tramite sistemi di erogazione appositamente studiati per AdBlue. La maggior parte delle stazioni di servizio per i camion già vendono AdBlue in taniche o all’ingrosso. L’Europa, inoltre, conta di un’ampia rete di distributori e di fornitori commerciali di AdBlue. Cercate le unità di erogazione con il logo AdBlue e ricaricate il vostro serbatoio così come fareste per il carburante.

Visitate il sito web della GreenChem per trovare le migliori soluzioni per la vostra fornitura di AdBlue:
www.adblue4you.com
www greenchem-adblue.com

Di che quantità di AdBlue ho bisogno?

Il vostro consumo di AdBlue dipende dal vostro utilizzo. Un serbatoio pieno di AdBlue durerà lo stesso tempo di diversi serbatoi di diesel.

Uso stimato per i camion:
L’uso medio di AdBlue vs. diesel per camion è dal 4 all’8 %.
• Distribuzione locale: 500 l in un anno circa
• Distribuzione nazionale: 1.000 l in un anno circa
• Distribuzione internazionale: 2.500 l in un anno circa

Uso stimato per le autovetture:
• Diesel di classe media (ad esempio Opel Insignia o Peugeot 508): 1 litro di AdBlue ogni 1.000 km
• Diesel di classe SUV/MPV (ad esempio Opel Zafira o VW Touran): 1.5 litro di AdBlue ogni 1.000 km

Uso stimato per i veicoli non stradali:
A causa dell’ampia varietà di veicoli non stradali, è molto difficile determinare la quantità esatta da utilizzare. Un trattore pesante e grande può utilizzare 2.500 l di AdBlue l’anno. Per calcolare l’ AdBlue richiesto, viene generalmente utilizzato
un rapporto dal 5 al 10 % rispetto al diesel utilizzato.

Stoccaggio ed erogazione del proprio AdBlue

Condizioni ottimali di stoccaggio per AdBlue

AdBlue dovrebbe essere conservato lontano dalla luce diretta del sole, tra i -6°C ed i 25°C, in un contenitore o unità d’erogazione pulita e sigillata.

Requisiti per lo stoccaggio

Ambiente:
Controllate le normative locali sui requisiti ambientali. Alcuni Paesi richiedono un serbatoio di stoccaggio AdBlue sigillato o un contenitore a prova di fuoriuscite quando si conserva AdBlue in fusti o IBC. Contattate le autorità locali per avere maggiori informazioni sui requisiti di stoccaggio.

Contenitori adeguati:
AdBlue può essere conservato in contenitori di polietilene ad alta densità, polipropilene o in acciaio inox.

Materiali adeguati per tubature, isolamento e guarnizioni:
• Poliisobutilene (gomma sintetica), privo di additivi – (per guarnizioni e tubi flessibili)
• PFA, PVDF & PTFE (teflon) privo di additivi (per fogli – rivestimenti per attrezzature chimiche / anelli di supporto guarnizioni)
• Copolimeri di (P)VDF e HFP (viton), privo di additivi – (per l’isolamento di cavi elettrici & guarnizioni / O-ring)

Non utilizzate materiali corrosivi quali rame, nichel, zinco, ferro mite o allumino. È possibile controllare l’elenco completo nelle raccomandazioni ISO 22241.

Cosa faccio se, per sbaglio, ho aggiunto diesel nel mio serbatoio AdBlue?

Non accendete il motore!

Perfino la più piccola goccia di diesel contaminerà l’AdBlue presente nel vostro serbatoio. Una goccia di diesel contamina fino a 20 litri di AdBlue. Un motore in funzione con AdBlue inquinato interromperà il sistema SCR.

Per evitare ulteriori danni al veicolo, si consiglia di contattare il produttore del mezzo. Potrebbe essere necessario sostituire alcuni componenti AdBlue.

E se rimango senza AdBlue?

Attenzione: Rimanere senza AdBlue potrebbe essere causa di sanzioni, multe o prestazioni limitate del motore. Alcuni motori potrebbero addirittura non accendersi. Siate furbi, non rimanete mai senza una scorta a bordo.

Se rimango senza AdBlue, sto transitando illegalmente?

AdBlue limita la quantità di emissioni nocive del vostro motore. La normativa sulle emissioni permette solo l’emissione di piccole quantità di NOx. Se eccedete questo limite quando rimanete senza AdBlue, è possibile che stiate transitando illegalmente.

Nota: La normativa non consente di avviare il motore senza AdBlue.

Se transito senza AdBlue posso danneggiare il motore?

No, il motore non risulterà danneggiato quando si esaurisce AdBlue. Potrete continuare per la vostra strada fino a trovare il successivo punto di rifornimento o potrete fermarvi e utilizzare la vostra scorta. Ad ogni modo, il rendimento del motore potrebbe modificarsi fino al rifornimento.

Se rimango senza AdBlue si spegnerà il motore?

No, il motore non si spegnerà, ma alcuni motori limitano automaticamente il proprio rendimento quando la fornitura di AdBlue si esaurisce.

Se il vostro motore è attrezzato con la tecnologia SCR, il vostro veicolo perderà potenza e ridurrà le emissioni in accordo con gli standard legali. Il rendimento del veicolo sarà ripristinato quando i livelli di AdBlue saranno di nuovo nella norma.

Nota: Alcuni motori non si avvieranno una volta esaurito l’AdBlue. Assicuratevi di avere una fornitura di scorta o continuate fino al prossimo punto di rifornimento senza spegnere il motore.

Come faccio a riconoscere un serbatoio AdBlue?

Potete riconoscere il vostro serbatoio AdBlue grazie al suo tappo blu o alla sua etichetta AdBlue, comunque si tratta di un serbatoio totalmente separato.

Il bocchettone per il riempimento è spesso montato vicino al tappo del diesel. Alcune autovetture hanno un serbatoio di AdBlue nel bagagliaio o nel vano motore.

L’apertura del serbatoio AdBlue è più stretta dell’apertura di un serbatoio diesel, per cui non si dovrebbe poter mettere diesel nel serbatoio sbagliato (l’ugello non entra).

Cosa fare in caso di fuoriuscita di AdBlue?

AdBlue non è pericoloso per l’ambiente. Una piccola fuoriuscita di AdBlue può essere diluita in acqua. La cosa migliore è assorbire la fuoriuscita ed evitare di farla scorrere in un tombino o in un corso d’acqua.

Se si tratta di una perdita importante, per evitare che entri in contato con fogne o corsi d’acqua, cercate di contenere la perdita con sabbia, terra o utilizzando il kit per le fuoriuscite, smaltendo nel modo appropriato. Il kit per fuoriuscite è disponibile in diverse misure e unità.

Nota: Se versate AdBlue su una superficie, essa può diventare scivolosa. Assicuratevi di pulire ogni perdita nel più breve tempo possibile per evitare di scivolare e cadere.

Posso riutilizzare l’AdBlue versato?

No, non cercate mai di riutilizzare AdBlue versato!
L’AdBlue versato o fuoriuscito sarà sempre contaminato. L’uso di AdBlue contaminato può causare danni molto costosi ai sistemi SCR dei vostri veicoli, quindi non importa quanto sia grande la perdita di AdBlue, non dovrete mai riutilizzarla!

Se rimango senza AdBlue si spegnerà il motore?

No, il motore non si spegnerà, ma alcuni motori limitano automaticamente il proprio rendimento quando la fornitura di AdBlue si esaurisce.

Se il vostro motore è attrezzato con la tecnologia SCR, il vostro veicolo perderà potenza e ridurrà le emissioni in accordo con gli standard legali. Il rendimento del veicolo sarà ripristinato quando i livelli di AdBlue saranno di nuovo nella norma.

Nota: Alcuni motori non si avvieranno una volta esaurito l’AdBlue. Assicuratevi di avere una fornitura di scorta o continuate fino al prossimo punto di rifornimento senza spegnere il motore.